“PERSONAGGI PRECARI”

PIERCARLO
La vita gli ha dato tanto, regalandogli la dirigenza nell’azienda pubblica senza eccessi nel doverne dimostrare i meriti. Donandogli lo scooter per girare in città. Omaggiandolo di una bella casa con vista, di una famiglia devota, dell’amico politico. Sarebbe meglio non chiedesse di più.

 

VINCENZO
Sempre a disposizione.

 

JENNIFER
Per tutto il pomeriggio, lungo le vie del centro, è stata del tutto indifferente. Eccetto che davanti alla vetrina di Foot Locker: prima o poi metterà le mani su quel ragazzo.

 

MARTINO
Ha una nera barba cespugliosa. Tutte le mattine se la rimira allo specchio ricordando i tempi delle scuole. Li avesse adesso tra le mani quei due bulli che lo canzonavano per il suo aspetto angelico.

 

TANCREDI
Da sempre il padre è la causa di tutti i suoi problemi.

 

DANIELE
Ha cominciato con la spintarella, proseguito con le spalle ben coperte, cercato spesso le scorciatoie per far prima. Oggi non ne ha ancora abbastanza.

 

MARCELLO
Anche stamattina s’è svegliato con la voglia di fare un cazzo.

 

ROBERTO
Di lui gli amici dicono che sa far davvero ridere e dovrebbe andare a Zelig. Che è meglio di Bonolis.

 

LOREDANA
Non aveva mai tradito suo marito.

 

WALTER
“Non prestare soldi agli amici, li perderai”. I soldi e gli amici.

 

IGNAZIO
Ha un pelo sullo stomaco lungo così.

 

CARLO
Si alzava alle quattro e lavorava duro fino a pomeriggio. Alle feste, beveva qualche bicchiere di rosso con gli amici e dopo cantavano a squarciagola. Ogni tanto insultava sua moglie per poi chiederle scusa. Tutti ricordano quanto bestemmiava, ma la domenica non mancava mai a messa.

 

ELISA
Ha appena cominciato il capitolo “Ora o mai più”.

 

LAMBERTO
Per una vita ha lesinato soldi ed energie. Sempre disponibile a farsi offrire un caffè; sempre pronto a scampare nuovi incarichi. Convinto dalla banca, ha lasciato i risparmi a Cirio e Parmalat. Obbligato dalla moglie, la domenica vende roba usata.

 

LUCIA
Prima o poi, Grande Fratello o no, andrà alla residenza reale Villa Gentile.

 

SILVIA
Non le va mica giù che il suo ex si faccia vedere in paese col passeggino.

 

EZIO
Il ristorante fa quattrocento coperti ogni domenica. Tutto fila grazie a lui, che da anni comanda autoritario una dozzina di giovani camerieri. Un mese fa ha ufficializzato il fidanzamento con Rosaria, di undici anni più vecchia: “Far l’amore con lei è tra le due emozioni più intense della mia vita. L’altra è buttarmi col paracadute”, dice.